.
Annunci online

  progettocicero [ Pro domo sua ]
         


Visita Progetto Cicero








8 gennaio 2008

Crediti per i redattori della rassegna stampa

I crediti per i redattori della rassegna stampa sono assegnati il Lunedì e sono 600 per i redattori che, nella settimana precedente hanno pubblicato almeno tre articoli.

Se non si riescono a pubblicare i tre articoli, non succede niente.
Non si prendono i crediti e chiusa lì.
E, come sappiamo, i crediti sono solo una sorta di gioco che facciamo al nostro interno.

Come sempre... su Cicero... take it easy...

Guido Mastrobuono




permalink | inviato da progettocicero il 8/1/2008 alle 10:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



30 dicembre 2007

I profili dei componenti del progetto

I profili dei componenti del progetto Cicero sono raccolti su un sito nato per la raccolta dei curricula vitae che si chiama Linkedin.
Conseguentemente, la maggior parte dei profili assomigliano (e spesse volte sono) curricula vitae preparati allo scopo di ricercare lavoro.
Ciò non è incoerente con lo scopo di Cicero in quanto il progetto è stato concepito anche per favorire l'attività e la carriera dei suoi componenti ma, d'altro canto, per chi non è interessato a cercare lavoro, non è assolutamente necessario pubblicare un curriculum completo.

Partiamo dalla base, dal minimo necessario: per essere iscritti a Cicero bisogna compilare un profilo composto da

  • nome e cognome;
  • città di residenza (inserita attraverso il C.A.P.);
  • professione;
  • e-mail.

Questi dati (e-mail esclusa) sono quelli che vengono certificati da chi vi fa entrare.
Lo scopo di questa certificazione è solamente quello di evitare che ci siano profili falsi cioè non corrispondenti ad una persona reale il ché è un danno per tutti gli altri.

Per quanto riguarda gli altri dati, il loro inserimento è totalmente opzionale.
Si suggerisce però di notare che questo profilo è uno dei mezzi più importanti (insieme alla partecipazione alla vita sociale sul progetto) per farci conoscere.
Ecco che, se si vuole proporsi come artisti, un nostro curriculum artistico può aiutare.
Se si vuole descrivere sé stessi... beh... esistono campi come il "Summary" (cioè la descrizione generale), i "Websites" (cioè i tre link a profili presenti su social network esterni), gli "Interests" (interessi) ma, in fondo, anche gli studi e l'area "experience" possono essere usati per fornire informazioni interessanti su di noi.

Per me, comunque, la cosa migliore è quella di fornire un curriculum completo.

La lingua da usare è l'italiano però, dato che il sito è in inglese, alcuni hanno usato l'inglese e non gli abbiamo detto niente.

Infine parliamo della diffusione dei vostri profili.
Una volta entrati nel progetto i vostri profili possono essere letti dai membri del progetto e solo da loro.
Se vorrete, voi potete crearvi una rete di contatti cioè andare a cercare le persone che conoscete che hanno il profilo su www.linkedin.com.
A quel punto voi potrete inserirli nei vostri contatti ed, in quel caso, il vostro profilo sarà visibile da loro, dai loro contatti ed, in forma ridotta, dai contatti dei loro contatti.
Se vi connettete a me... beh... il vostro profilo completo sarà visibile da 88 persone ed il vostro profilo ridotto sarà visibile da 1800 persone.

Però io sono una persona molto sociale... non sono mica tutti così!


Guido Mastrobuono




permalink | inviato da progettocicero il 30/12/2007 alle 13:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



29 dicembre 2007

I quattro pilastri del progetto

NOMINALITA'
La nominalità è l'opposto dell'anonimato.
Tutto quello che si fa o si scrive all'interno del progetto è firmato con nome e cognome ed un link ad un profilo pubblicato su Linked.in.
Questo profilo è garantito (unicamente per quanto riguarda nome, cognome, professione e città di residenza) da un altro componente del progetto.

TOLLERANZA
Dato che le iniziative vengono firmate con nome e cognome dai singoli componenti del progetto che, di conseguenza ne prendono la totale paternità e responsabilità: essi hanno pieno diritto ad esprimere le loro idee (naturalmente purchè esse non violino le leggi dello stato e non minino i quattro pilastri della comunità).
Gli altri hanno pieno diritto di critica ma, fermo restando il diritto di ognuno di non guardare e di non leggere, l'esistenza di queste idee non deve essere messa in discussione.

EDUCAZIONE
All'interno del progetto si richiede di esimersi dall'esprimere sentenze dirette ed assolute nei confronti dell'essenza di persone, stati, razze o popoli.
In altre parole, non si deve dire che: Tizio è .... (scemo, pazzo, malvagio, disonesto, ma anche onesto, saggio, giusto... etc).
Non si pone invece alcun limite sui commenti rivolti alle azioni, alle opere o alle idee di questi soggetti.

FIDUCIA
Cicero è un mezzo per promuovere le iniziative e le idee nuove basato sulla presunzione che noi siamo più bravi e capaci di quanto ci faccia questa società.
Conseguentemente bisogna far percepire ai nostri compagni in questa avventura che noi abbiamo fiducia nelle loro capacità e possibilità.
L'intento di ognuno di noi deve essere quello di tirare fuori il meglio dagli altri.
Questo intento deve essere sempre tenuto presente.

Guido Mastrobuono




permalink | inviato da progettocicero il 29/12/2007 alle 10:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



12 dicembre 2007

IMPORTANTE - Ciò che la partecipazione a Cicero NON implica.

E' molto importante ripetere periodicamente queste cose perchè errate convinzioni non danneggino o permettano il danneggiamento degli utenti e di coloro che concorrono al nostro progetto.

Cicero è stato creato per aumentare la libertà di chi vi partecipa e nella convinzione che la libertà altrui è garanzia della propria libertà.

Quindi, nel momento in cui Cicero limita la libertà o le possibilità dei suoi iscritti fallisce il suo obiettivo.
La libertà non è fare ciò che ci pare: è la possibilità, continua e costante, di fare scelte fra tutte le possibili opzioni nella coscienza e nell'accettazione delle conseguenze delle nostre azioni. 

In coerenza a tutto ciò, esistono delle cose che
NON sono implicate nell'adesione al nostro progetto. 

L'adesione al nostro progetto

  • non implica alcun obbligo di partecipare a qualsivoglia iniziativa;
  • non implica alcun impegno di mettere denaro in qualsivoglia iniziativa;
  • può essere cancellata in ogni istante, con un semplice colpo di mouse, con il solo problema che una seconda eventale re-iscrizione potrebbe essere negata;
  • non implica nemmeno l'obbligo di essere d'accordo con le motivazioni che hanno creato il progetto stesso (purché se ne rispettino le regole).

E questa "non implicazione" e forse una delle cose più importanti di tutto il progetto.

Guido Mastrobuono 

 




permalink | inviato da progettocicero il 12/12/2007 alle 10:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



5 dicembre 2007

I cinque strumenti.

Ogni volta che devo incontrare qualcuno e spiegargli cos'è Cicero mi verrebbe da scrivere una nuova definizione del progetto.

Ciò non è dovuto ad una oscillazione delle idee che stanno alla base del progetto bensì al fatto che nei modi e nei tempi di  realizzazione esso evolve anche in funzione degli apporti che stanno venedo dati dalle persone che si stanno affiancando a me in questo sogno.

Ieri dovevo incontrare una persona e mi è venuta in mente una definizione di Cicero che lo rappresenta come un insieme di cinque strumenti.

1) Uno strumento per conoscere persone e per farsi conoscere.
In quest'ottica Cicero crea occasioni e luoghi (al momento virtuali) dove conoscere persone reali.  

2) Uno strumento per diffondere idee e conoscenza.
Soprattutto le idee, le nozioni e le conoscenze che rendono i cittadini più forti e in grado di difendere sè stessi e la società.

3) Uno strumento per creare (riviste, raccolte, conoscenza, filosofia, progetti ed opere pubblicabili su internet) e per far conoscere le proprie creazioni (e fare in modo che un po' di gente sappia che esistono e venga informata dei modi in cui è possibile accedervi).

4) Uno strumento di promozione professionale e di pressione verso la cosiddetta meritocrazia.
Attraverso i curricula pubblicati su linkedin e tutti i rimandi verso di essi, attraverso articoli e "pubblicità" dei membri, attraverso il sistema delle references che permette di dire come una persona ha lavorato per voi o con voi. 

5) Uno strumento per rilassarsi e divertirsi interagendo con persone reali (cioè dotate di nome e cognome certificati da qualcuno che li conosce direttamente).

Guido Mastrobuono




permalink | inviato da progettocicero il 5/12/2007 alle 8:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



16 novembre 2007

Modificata la lista dei crediti

Ho modificato la lista dei crediti ed il database Access che genera i relativi bilanci.

La modifica consiste nel passaggio del compenso per la direzione della rivista da 500 ad 800 crediti ed è dovuta alla costatazione che i direttori fanno un lavoro molto più prezioso ed intenso di quanto avevoi previsto. 
Inoltre, essi non vengono in alcun modo compensati degli articoli che pubblicano sulle loro  riviste e raccolte e ciò causava uno scompenso tra coloro che scrivevano articoli e coloro che dirigono raccolte e riviste che risultano (sfavoriti).

Per ora la modifica di compenso è retroattiva nel senso che l'aumento impatta anche sui servizi dati in precedenza.
Sarà così finchè la lista dei compensi (in crediti of corse) non sarà consolidata.

La lista delle azioni meritorie che danno credito, al momento, è quella che segue:

  • Presentazione di un nuovo utente e garanzia della veridicità del suo CV (100 Crediti)
  • Adattamento del CV di un utente dal formato.doc al formato necessari a linkedin (0 Crediti)
  • Presentazione di un utente falso (-1000 Crediti)
  • Articolo di argomento specialistico (300 Crediti)
  • Articolo di cultura generale (200 Crediti)
  • Offerta dell'usufrutto di una foto al Blog (100 Crediti)
  • Parere Professionale (1000 Crediti)
  • Manovalanza evento (al giorno) (100 Crediti)
  • Organizzazione evento (al giorno) (500 Crediti)
  • Webmastering (per sezione tematica / mese) (500 Crediti)
  • Inserimento sul sito di materiale fornito non in formato HTML (300 Crediti)
  • Gestione (per sezione tematica / mese) (800 Crediti)
Ed il bilancio che ne consegue, come d'uso, è riportato più sotto.

Guido Mastrobuono


Crediti utilizzati e disponibili

Aggiornato al 16 novembre 2007

Nome Cognome Crediti Ottenuti Crediti Spesi Monte Crediti
Carla Ardizzone

3100

3100

Fabio Massimo Ballerini

600

600

Giovanna Bucci

800

800

Valentina Caprari

1500

1500

Marco Cigolini

700

700

Daniele Dastoli

300

300

Simona Di Giuseppe

1100

1100

Davide Di Giuseppe

200

200

Marco Fichera

500

500

Corinna Giliberti

400

400

Saverio Latte

100

100

Guido Mastrobuono

9400

100

9300

Marvin Menini

200

200

Andrea Orbacciani

200

200

Ubaldo Palmidoro

300

300

Prisco Vicidomini

100

100


Si ricorda che, a richiesta di qualsiasi utente, verrà pubblicato un report completo sul guadagno dei crediti di qualsiasi altro utente.




permalink | inviato da progettocicero il 16/11/2007 alle 11:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



7 novembre 2007

La pillola abortiva e Cicero

Giovanna Bucci ci ha fatto avere un interessante articolo sulla pillola abortiva Ru486 che verrà presto resa disponibile in Italia.

L'articolo è pubblicato su Cicero Salute e riguarda un farmaco che, direttamente o indirettamente, avrà un impatto sulle nostre vite.

Quando ciò accadrà, i mezzi di informazione incomincieranno a schierarsi da una parte dall'altra: per quelli che decideranno di essere dalla parte del Vaticano questa pillola sarà la quint'essenza del male, distruggerà il corpo, deturperà l'anima, distruggerà la società.
Per i pasdaran della sinistra, quelli che prenderanno questa pillola avranno un sicuro miglioramento della loro salute.
Tutti saranno interessati dell'impatto politico e morale della cosa e, della nostra salute, non interesserà niente a nessuno.

Però, chi ha cicero ha Cicero ha anche Giovanna, una persona che sappiamo chi è, che è conosciuta da persone che conosciamo e effettua studi sui farmaci da una decina d'anni. 

Giovanna non sta quì per rispondere alle nostre domande, però, se qualcuno che conosce, preoccupato per la propria salute, gli chiederà qualcosa, proprio come succede tra vicini di casa... bhe... probabilmente risponderà.

Anche questo è Cicero, liberi cittadini che, senza alcun impegno, si danno una mano mettendo a disposizione ciò che sanno.

Guido Mastrobuono

Crediti utilizzati e disponibili

Aggiornato al 7 novembre 2007

Nome Cognome Crediti Ottenuti Crediti Spesi Monte Crediti
Carla Ardizzone

1300

1300

Fabio Massimo Ballerini

600

600

Giovanna Bucci

800

800

Valentina Caprari

600

600

Marco Cigolini

700

700

Daniele Dastoli

300

300

Simona Di Giuseppe

800

800

Davide Di Giuseppe

200

200

Corinna Giliberti

400

400

Saverio Latte

100

100

Guido Mastrobuono

8200

100

8100

Andrea Orbacciani

200

200

Ubaldo Palmidoro

300

300

Prisco Vicidomini

100

100


Si ricorda che, a richiesta di qualsiasi utente, verrà pubblicato un report completo sul guadagno dei crediti di qualsiasi altro utente.




permalink | inviato da progettocicero il 7/11/2007 alle 10:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



30 settembre 2007

Cosa è Cicero

Il Progetto Cicero è un piazza dove persone reali si incontrano.  In questa piazza, queste persone si confrontano e confrontano le loro ricerche e le loro attività professionali, artistiche, e politiche.

Il progetto Cicero è uno strumento messo a disposizione dei suoi utenti per rimanere in contatto con i loro amici, e conoscere gli amici dei loro amici. Ricerche di social networking mostrano come una  persona sia in contatto con un massimo di 150 persone. Se si riesce a creare un punto d’incontro per, diciamo,  1500 persone ci si crea una rete che moltiplicherà per 10 la diffusione delle nostre idee e le informazioni di prima mano che riceviamo. La precondizione è che le persone siano reali e non si tratti di profili di personaggi inventati.

Dato che Cicero vuole essere messo a disposizione di tutti e vuole pertanto essere, per quanto possibile,  gratuito, per ragioni economiche, la piazza del Progetto Cicero sarà virtuale e costituita da questo sito ed altri siti collegati.
Per gli stessi motivi, Cicero non svilupperà software propri ma si appoggerà su altre risorse diponibili in rete.

Perché l'attività sia proficua, sono necessari alcuni requisiti (di Netiquette o buona educazione in rete):

1) quando si incontra qualcuno, bisogna sapere con chi si sta parlando (quindi gli utenti di Cicero non possono essere anonimi);

2) è necessario non essere aggrediti (quindi gli utenti di Cicero si impegnano a rispetto, gentilezza e tolleranza nei confronti degli altri utenti) anche se questo non vuol dire essere sempre d'accordo gli uni con gli altri;

3) è necessario sapere che le persone con cui parliamo, per quanto possibile, dicono la verità (quindi gli utenti di Cicero si impegnano a non mentire);

4) la piazza di Cicero è un punto di incontro è di tutti ed ognuno deve fare tutto ciò che è necessario per evitare che essa venga monopolizzata da singole organizzazioni, associazioni e partiti. Ed ognuno deve proteggere questi spazi dall'occupazione delle associazione di cui fa parte.  

Per diventare utenti del progetto Cicero si segue una procedura semplicissima che prevede la compilazione di un form con nome, cognome, e-mail, area di residenza e professione.
Successivamente ci si associa ad un gruppo chiamato "Progetto Cicero" i cui membri, e solo loro, possono vedere i vostri dati.
Per  ottenere l'associazione è necessario che un utente del progetto chiarisca che voi siete chi dite di essere.

Gli utenti si incontrano su questa pagina e su pagine tematiche dove pubblicano articoli ed annunci li commentano, articoli e commenti devono essere firmati con nome e cognome.

La pubblicazione ed il commento, uniti ad alcuni giochi e passatempi, sono l'attività che tiene in vita la comunità.

Per ulteriori considerazioni, si legga "Progetto Cicero, qualche altra informazione".





permalink | inviato da progettocicero il 30/9/2007 alle 11:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



23 settembre 2007

Progetto Cicero, qualche altra informazione.

Il Progetto Cicero è nato dalla considerazione che coloro che non hanno un giro d'affari o un appoggio totale sufficiente a farli accedere ai grossi mezzi di comunicazione, partono andicappati in ogni loro attività e, per trovare i primi clienti, utenti o spettatori, possono unicamente basarsi su passaparola.

Cicero vuole potenziare al massimo il passaparola collegando, per mezzo di un network, i piccoli circoli ristretti costituiti dai gruppi di amici o colleghi, dai frequentatori di punti di ritrovo, palestre, laboratori e così via.

Cicero è basato sul mutuo soccorso tra cittadini e sul concetto che il successo genera altro successo. Per cui conviene fare sì che le iniziative di coloro che ci sono vicini vadano a buon fine in quanto ciò genererà un clima positivo e favorevole anche per le nostre.

Quindi, questo progetto è il risultato della volontà di mettere a disposizione dei suoi utenti i mezzi per incontrarsi e scambiare informazioni utili per la loro crescita professionale (professional networking).
All'inizio questi mezzi saranno localizzati su internet, in un secondo tempo, ci saranno anche punti di incontro fisici.

Per comprendere come Cicero può venire in aiuto ai diversi utenti date un'occhiata ai seguenti articoli:

Professionisti  e Cicero
Proprietari e gestori di locali pubblici e Cicero
Artisti e Cicero

Gruppi formati e Cicero
Commercianti e Cicero


Per favorire un efficiente scambio di informazioni, si ritiene necessario che i membri possano conoscere l'identità, la residenza ed il curriculum professionale degli altri membri.
(Per approfondimento si rimanda a Appunto sulla compilazione del Curriculum su www.linkedin.com)

Oltre a questo, si mette a disposizione un BLOG nel quale si parla di professional networking, di sviluppo professionale e del progetto stesso. Inoltre, saranno realizzate diverse pagine tematiche che hanno lo scopo di fare sì che gli utenti si possano frequentare nell'espletamento di attività piacevoli e ludiche.
(Per approfondimanto si rimanda a Pagine Tematiche)

Tutte le pagine sono caratterizzate dal fatto solo gli utenti del progetto, i quali sono gli unici che possono aggiungere contenuti alle pagine, possono sempre accedere al curriculum vitae sia degli autori di ogni articolo ed intervento che dei direttori delle diverse pagine tematiche.

Tutte le attività dedicate dagli utenti a Cicero sono fornite a titolo gratuito però, dato che una delle basi dottrinali del progetto è la meritocrazia, per ogni azione meritoria viene riconosciuto adeguato credito.
Allo scopo, sono stati definiti dei crediti che vengono aggiunti al “patrimonio” di ogni utente, quando egli fa qualcosa per gli altri, e tolti, quando egli richiede qualcosa.
I crediti non sono un equivalente del denaro ma sono bensì una misura di quanta gratitudine ci si deve a vicenda.
In Cicero, chi non ha credito non può chiedere nulla, chi invece ne ha, può chiedere di accedere a svariati servizi.




permalink | inviato da progettocicero il 23/9/2007 alle 11:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



20 settembre 2007

Utenti e Membri (Spiegazione Aggiuntiva)



Foto scattata da Marco Cigolini 

Per ora il Progetto Cicero ha solamente utenti.

Gli utenti sono coloro che:

  • hanno messo un CV veritiero su linkedin;
  • hanno trovato un altri utente che garantiva che il loro curriculum fosse… appunto… veritiero;
  • e sono stati quindi invitati a connettersi al profilo su linkedin del Progetto Cicero.
Una volta che sono connessi essi hanno diritto
  • di scrivere articoli e pubblicare annunci sui siti di Cicero,
  • di accumulare crediti e di usarli per ottenere servizi,
  • di essere presi in considerazione per dirigere una sezione tematica del sito,
  • di mettersi a disposizione dei direttori per tutte le “azioni meritorie” che permettono di acquisire crediti.
Gli utenti non hanno doveri.

La stessa verifica dei curricola delle persone tirate dentro si riduce ad un gioco basato sui crediti. Se uno garantisce per un altro che scrive cose errate sul CV può essere multato di 1000 crediti. Però sono crediti… non sono mica soldi!
Se un garante non è più ritenuto credibile è possibile che gli si tolga la facoltà di garantire per i curricula ma gli rimarranno tutti gli altri modi di ottenere crediti.

La logica è che la partecipazione a Cicero deve essere una esperienza rilassata e rilassante.
Gli utenti di Cicero sono gente che lavora… non possiamo mica sobbarcarci altro stress.


Quando si creerà la ONLUS a cui il progetto Cicero farà riferimento, sarà chiesto gli utenti che hanno più crediti se vogliono diventare membri dell’associazione.
Se non vogliono, rimangono semplici utenti.
Se invece vogliono associarsi, tirano fuori i soldi che servono a coprire le spese dell’associazione ed, a quel punto, il Progetto Cicero diventa di loro proprietà e ne faranno ciò che vorranno (l’associazione avrà uno statuto totalmente democratico e tutti i membri avranno diritto di voto).
Anche in quel momento, gli utenti resteranno utenti ed, in quanto tali, non gli verrà mai chiesto alcun impegno non volontario né alcun contributo in denaro.




permalink | inviato da progettocicero il 20/9/2007 alle 17:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     dicembre       
 






DIRETTORE DEL
PROGETTO:

Guido Mastrobuono

 
View Director’s Cicero's profile on LinkedIn




Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom